OTTOBRE 2023

IN QUESTO NUMERO

Riflessioni sull’incontro tra Musica e Medicina

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha definito il concetto di salute come ”una condizione di completo benessere fisico, mentale e sociale e non esclusivamente l’assenza di malattia o infermità.”

La medicina, da sola, non basta ad assolvere questo difficile compito e a mantenere l’equilibrio tra queste diverse forme di benessere. L’Arte e in particolare la Musica, che secondo Platone comprendeva l’insieme delle arti e che riteneva la migliore medicina dell’anima, può contribuire a raggiungere questa condizione.

Durante la pandemia da Covid la Musica è stata una buona compagna per affrontare la paura del contagio e alleviare gli effetti negativi dell’isolamento e del distanziamento sociale. Su ogni terrazzo e da ogni finestra echeggiavano canzoni note e melodie improvvisate.

Nel contesto di Bergamo e Brescia – capitale italiana della cultura – il convegno si propone di evidenziare il potere terapeutico della musica che condivide con la medicina alcune parole (ascolto, ritmo, équipe/orchestra) e concetti chiave per raggiungere l’equilibrio tra le diverse e complementari forme di benessere.

L’occasione è anche propizia per altri due motivi: il primo è fare memoria dell’approccio olistico alla cura, spesso menzionato ma difficilmente tradotto in pratica, lasciatoci in eredità da San Luigi Palazzolo definito in un libro biografico “artista del bene per i poveri”.

Don Luigi Palazzolo usava il teatro dei burattini per educare e fare catechismo, scriveva musica …

Un artista del Bene e del Bello, da non intendere nel senso puramente estetico, perché il Palazzolo aveva capito che l’Arte aiuta a tirar fuori dalle persone il bello che c’è in ognuno.

Con l’inaugurazione dei reparti recentemente ristrutturati vorremmo cogliere negli ambienti e nelle persone che li abitano, assistendo e curando altre persone, il respiro di questa bellezza.

Il secondo motivo è consolidare il legame con il Conservatorio Donizetti, con cui condividiamo spazi e luoghi di fede, arte e cultura.

Una vicinanza contagiosa che aiuta entrambi a mantenere una visione empatica e olistica dell’uomo.

Gianbattista Martinelli – Direttore Generale

Ingresso libero – Prenotazione consigliata

Per informazioni e prenotazioni scrivere a notedisalute2023@gmail.com

PROGRAMMA

9:30 Ouverture Gruppo Ottoni – Conservatorio Donizetti
9:40 Duetto: riflessioni sull’incontro tra musica e medicina

  • Gianbattista Martinelli – Direttore Generale Casa di Cura Palazzolo
  • Emanuele Beschi – Direttore Conservatorio Donizetti

10:00 Quartetto: la musica è la mia medicina  Moderatore Alberto Ceresoli – Direttore Eco di Bergamo

  • Suor Marilina Monzani – Superiora Generale Congregazione delle Suore delle Poverelle
  • Mons. Francesco Beschi – Vescovo di Bergamo
  • Giorgio Gori – Sindaco di Bergamo
  • Guido Bertolaso – Assessore al Welfare Regione Lombardia

11:00 Intermezzo musicale, inaugurazione reparti ristrutturati e Coffee Break 

11: 45 Trio: tre parole condivise

  • Ascolto: Dott. Angelo Amaglio – Responsabile Dipartimento Medico per intensità di cure
  • Ritmo: Dott. Gabriele Alari – Responsabile Dipartimento Funzionale di Angiologia
  • Equipe/Orchestra: Dott. Annibale Casati – Responsabile Dipartimento Chirurgico

13:00 Pranzo

Ensemble: il corpo musicale

14:00 Musica e cuore Dott. Livio Tomasoni – Responsabile Cardiologia
14:20 Musica e respiro Dott.ssa G. Manzotti – Responsabile Allergologia e Dott P. Arnone – Responsabile Pneumologia
14:40 Musica e cervello Dott. Luigi Zappa – Responsabile Scientifico Centro DCA
15:00 Musica e orecchio Dott. Andrea Tani – Responsabile Otorinolaringoiatria
15:20 Musica e voce Dott.ssa Ylenia Rantuccio – Logopedista
15:40 Musica e movimento Maria Mercuri – Coordinatrice Riabilitazione Specialistica e Barbara Quadri – Fisioterapista

Clicca qui per scaricare il programma del convegno